AGGIORNAMENTO_Nuova importante nascita a Ca' Roman

Con immenso piacere il responsabile riserva regionale di Ca' Roman, annuncia l'involo del secondo pullo di beccaccia di mare inanellata in Mauritania (e da 4 anni nidificante a Ca' Roman).

Inoltre lo scorso 12 maggio son stati messi in salvo moltissime ovature di rospo smeraldino. Tale spostamento ha consentito la conclusione della metamorfosi da parte dei girini trasformatisi in piccoli rospetti delle dimensioni di circa 2 cm (constatato giorni dopo, vedasi foto). Ora inizieranno una nuova avventura tra gli ecosistemi di Ca' Roman.

Curiosità: consuetudine tipica del rospo semraldino è deporre le ovature in pozze temporanee di acqua. Questo gli permette di avere molti luoghi dove deporre ma d'altro canto un alto rischio che non si completi il ciclo di metamorfosi a causa del repentino prosciugamento delle suddette pozze.

 

Nuova importante nascita a Ca' Roman

 

Il responsabile oasi di Ca' Roman il dott. Pegorer, con molta gioia annuncia l'avvistamento del pullo nato dalla coppia di Beccaccie di mare (Haemantopus ostralegus) nidificante nella riserva lato laguna. Uno dei due genitori è quel famoso individuo con anello colorato applicato ormai anni fa in Mauritania (sede dove va a svenare l'individuo ogni anno). Anche al pullo è stato applicato un anello affinchè con i primi spostamenti si possa tenere d'occhio lungo il suo peregrinare.

(beccaccia di mare che mobba maschio di albanella minore, foto di C. Sent)

Festa delle Oasi a Ca' Roman

Festa delle Oasi e Riserve 2013 LIPU memorabile per Ca' Roman. 120 visitatori appositamente arrivati per le visite LIPU!

Accoglienza di tutto rispetto, con il gazebo e banchetto gestiti da 4 attivisti: Alessandra, Francesco, Vanni, Davide (Baldan).

Presente inoltre Mario, la nostra guardia (Carabiniere volontario e guardia LIPU con tesserino per la vigilanza ittica ed in attesa per quello di vigilanza venatoria). 

Presenti anche Paolo e Pierpaolo, affidati dei servizi sociali del Comune di Venezia, ed impegnati - con aiuto di Francesco - nelle attività di supporto e nella pulizia dei sentieri (bella immagine per i visitatori - secondo me - vedere operatori con pettorina LIPU asportare i rifiuti manualmente).

A gestire le visite Silvia, la nostra Responsabile per la didattica, Federico (per chi non lo conosce è l'ex Responsabile Oasi) ed il sottoscritto (impensabile portare in visita tutta questa gente senza una suddivisione a più gruppi).

Il tempo ha tenuto per tutta la giornata (ci siamo presi la pioggia solo durante l'andata e qualcosina durante l'allestimento). Purtroppo una sola iscrizione socio famiglia, ma almeno abbiamo collezionato tanti complimenti e ricevuto le promesse di molte donazioni 5 x 1000.

Ciliegina sulla torta: abbiamo constatato una nidificazione in corso di fratino in un'area dell'arenile volutamente lasciata fuori dalle recinzioni. Dopo la mattinata dedicata alle visite, nel pomeriggio il gruppo di lipuini si è dunque prodigato per realizzare velocemente una recinzione intorno all'area interessata dal nido; nonostante la velocità dell'operazione la femmina si è involata, tuttavia l'assenza di un forte sole, e dunque di un elemento in grado di danneggiare le uova (3 se non ho visto male), ci ha permesso di lavorare senza l'angoscia di arrecar danno alla covata (fondamentale il "saper fare" di Federico in questa situazione di improvvisata necessità di realizzare una recinzione "volante").

Stamattina sono tornato ed ho potuto osservare ancora la femmina in cova.

Ringrazio Silvia e tutti gli attivisti ("vecchi" e "nuovi") che hanno permesso questa bella giornata, che hanno contribuito a costruire questo ulteriore tassello del grande mosaico che è "la tutela di Ca' Roman" e che hanno regalato ai visitatori un - a mio parere - bel ricordo di una visita in un gioiellino della Natura, che rimane tale grazie all'impegno LIPU.

Ripristino aree nidificazioni a Ca' Roman

Nella giornata di martedì scorso 9 aprile i volontari e gli attivisti della LIPU Venezia hanno ripristinato le delimitazioni delle aree preposte per la nidificazione dei fratini e fraticelli. 

I danni erano stati causati dalle mareggiate di metà marzo che avevano resi vani gli sforzi effettuati dagli attivisti nella prima uscita lavorativa di inizio marzo.

Ora aspettiamo fiduciosi la stagione riproduttiva sperando possa essere positiva per i nostri amici pennuti.

 

Ca' Roman, arriva lo stop ai lavori

 

Postiamo l'articolo del 28 03 del La Nuova Venezia inerente le villette in progetto a Ca' Roman.

(clicca sull'articolo per scaricare l'allegato)

 

 

Allegati:
Scarica questo file (IMG_0751.jpg)stop lavoto[ ]

Informazioni aggiuntive