La Riserva

LIPU e Ca' Roman

Ca'Roman è uno dei pochissimi biotopi litoranei alto-adriatici scampati alla cementificazione, al turismo balneare intensivo e alle relative infrastrutture. Sopravvivono in questo gioiello naturalistico, interposto tra Laguna di Venezia e Mare Adriatico, preziosi habitat dunali caratteristici dei paesaggi costieri alto-adriatici e una ricca fauna, comprensiva di specie molto rare ed entità mediterranee non frequenti lungo le coste settentrionali italiane.

In oltre due decenni di collaborazione, LIPU e Comune di Venezia hanno attivato, nell'ambito dell'istituto di Oasi di Protezione Provinciale, una lunga serie di attività: dagli interventi di conservazione delle specie più minacciate, al monitoraggio floro-faunistico, all'educazione ambientale con le scuole, alla sensibilizzazione dei visitatori.

La storia della LIPU a Ca' Roman comincia con la tutela del Fratino (Charadrius alexandrinus) e del Fraticello (Sternula albifrons), uccelli nidificanti al suolo nei litorali poco frequentati dalle persone e dunque in marcato decremento ovunque a causa dello sfruttamento turistico intensivo delle spiagge. Ancora oggi vengono realizzate recinzioni stagionali per tutelare l'incolumità delle nidificazioni; la raccolta del rifiuto spiaggiato avviene senza macchinari, cosa che consente inoltre la sopravvivenza di rari insetti legati ai litorali naturaliformi, come il Parallelomorphus laevigatus.

Nel dicembre 2012 LIPU ha raggiunto un altro importante traguardo: l'istituzione, da parte della Provincia di Venezia, della Riserva regionale di interesse locale di Ca' Roman, un altro importante passo per rafforzare le forme di tutela per animali, piante e habitat. Il lavoro di LIPU continua ancor oggi, con il supporto del Comune di Venezia e in collaborazione con il Settore Forestale di Treviso e Venezia della Sezione Bacino Idrografico Piave Livenza - Sezione di Treviso.

 Dati personali della riserva

Estensione: circa 50 ha L’Oasi di protezione, 42 ha la Riserva;
Importanza comunitaria: inserita nel SIC (Sito di Interesse Comunitario) e ZPS (Zona di Protezione Speciale) IT3250023 “Lido di Venezia: biotopi litoranei”;
Oasi di protezione della fauna e della flora istituita dalla Regione del Veneto nel 1989 su proposta della Provincia di Venezia (a valle della richiesta di LIPU e Comune di Venezia del 1988);
Riserva regionale di interesse locale, istituita dalla Provincia di Venezia con Delibera di Giunta n. 199/2012 del 19.12.2012 (a valle della richiesta di LIPU e Comune di Venezia del 2012);
Habitat tutelati a livello comunitario: 6, di cui 2 di interesse prioritario ai sensi della Direttiva “Habitat” 92/43/CEE, incluso il Tortulo-Scabiosetum, endemico delle coste alto-adriatiche italiane;
Uccelli: 154 specie osservate dal 1992 al 2014;
Uccelli nidificanti di particolare interesse conservazionistico o biogeografico: Fratino (Charadrius alexandrinus), Succiacapre (Caprimulgus europaeus), Assiolo (Otus scops), Occhiocotto (Sylvia melanocephala);

Invertebrati: solo per l’ordine dei coleotteri censite 107 specie, di cui 12 considerate rilevanti dal punto di vista conservazionistico o biogeografico;

Dal 1992 al 2015 quasi 60.000 persone hanno partecipato ad attività LIPU a Ca’ Roman (Educazione ambientale, visite guidate, eventi, ecc.).