Una nuova specie protetta abita a Ca' Roman

Care Amiche e Amici di Ca' Roman,

da anni Lipu, nell'ambito delle ordinarie attività per la gestione dell'Oasi di protezione e Riserva regionale di interesse locale di Ca' Roman, in collaborazione con il Comune di Venezia, svolge accurati censimenti ornitologici. Capire chi sono i protagonisti alati della Riserva, in che periodo dell'anno frequentano l'area e dove preferiscono posarsi, cacciare, pescare, ecc., è fondamentale per predisporre interventi appropriati per tutelare loro e le loro "case" (gli habitat).

 

Durante le ultime sessioni di studio abbiamo riscontrato una novità: tra le specie svernanti - cioè che passano l'inverno nella Riserva - ora abbiamo anche il Marangone minore (Phalacrocorax pygmeus). In precedenza osservato in pochissime occasioni a Ca' Roman, durante il mese di gennaio 2016 è diventato una presenza stabile (da 3 a 4 soggetti presenti contemporaneamente).

Si tratta di un uccello ittiofago, grande circa come una cornacchia, che cattura piccoli pesci inseguendoli sott'acqua. Simile al cugino più grande, il Cormorano, è tuttavia molto più raro a livello continentale, tanto da essere inserito nella lista degli uccelli più protetti ai sensi della Direttiva "Uccelli" 2009/147/CE, per la conservazione degli uccelli minacciati nel territorio dell'Unione Europea.

Negli ultimi anni questa specie ha mostrato un deciso incremento nelle nostre lagune e nei nostri fiumi. Ciò nonostante, le colonie dove questo uccello nidifica, collocando i nidi sugli alberi vicino all'acqua, talora in compagnia degli aironi, non sono molte. Trattasi, infatti, di un animale che ricerca siti tranquilli soprattutto per nidificare e passare la notte. Ecco dunque che Ca' Roman può essere un prezioso rifugio per questo nuovo inquilino.

 

Michele Pegorer

Responsabile Lipu Riserva naturale Ca' Roman

Informazioni aggiuntive