Un brutto Natale per Ca' Roman...

In data 28/12/2015, come forse avrete appreso dai quotidiani locali (La Nuova Venezia del 2 e 3 gennaio), durante le ordinarie attività Lipu di presidio dell'Oasi/Riserva abbiamo riscontrato danni al sistemi sistema filtro all'ingresso (vedasi foto).

 

Uno dei tronchi costituenti la struttura è stato volutamente tagliato da ignoti con ogni probabilità al fine di agevolare l'ingresso dei mezzi a due ruote. Detta struttura, realizzata dagli operatori dell'allora Servizio Forestale Regionale, si è dimostrata negli anni assolutamente efficace nell'impedire l'ingresso dei mezzi motorizzati, che in precedenza causavano rilevanti danni alle distese dell'habitat prioritario 2130* (Tortulo-Scabioseto), delicatissimo habitat endemico dell'alto-adriatico, presente solo in poche località al Mondo!. 

Il motocross, inoltre, era una seria fonte di disturbo, durante la nidificazione, per specie ornitiche che nidificano a terra, quali il succiacapre (Caprimulgus europaeus), di interesse comunitario e molto raro nell'ambito costiero veneto.

La Legge regionale vieta l'ingresso ai mezzi motorizzati, ma il semplice divieto sembra non far desistere i malintenzionati.

Questo ulteriore atto vandalico deve dunque spronarci a rafforzare le attività di vigilanza sull'area. Il personale Lipu e le guardie venatorie volontarie Lipu stanno rafforzando le attività di controllo e siamo pronti a segnalare l'eventuale presenza di persone intente a danneggiare strutture realizzate con risorse pubbliche o intente a introdursi nell'area protetta con mezzi motorizzati.

Abbiamo inoltre richiesto l'intervento degli Enti e degli uffici preposti alla vigilanza (Polizia municipale e Polizia Provinciale) al fine di scongiurare nuovi danni e/o usi inopportuni dell'area. 

A breve il danno sarà riparato e abbiamo chiesto aiuto in tal senso al Settore Forestale di Treviso e Venezia della Sezione Bacino Idrografico Piave Livenza - Sezione di Treviso.

A Comune di Venezia e Città Metropolitana abbiamo chiesto di mobilitare gli Uffici preposti alla Vigilanza per promuovere attività di controllo tanto a Ca' Roman, quanto presso l'unica via di accesso "terrestre" verso la Riserva per i mezzi a due ruote ("Murazzo", dall'accesso presso il cimitero della punta sud di Pellestrina).

Chiunque si introduca con mezzi motorizzati nella Riserva naturale di Ca' Roman o danneggi strutture realizzate con risorse pubbliche, sarà perseguitato e punito, così come previsto dalle leggi in vigore.

Vi invitiamo inoltre a segnalare ogni attività vandalica o presenza di mezzi motorizzati a Ca' Roman agli organi di Polizia e allo staff Lipu (340 6192175).

Informazioni aggiuntive