Caccia nei parchi?!?!

Ultim'ora!

Nel segreto delle stanze della Commissione Ambiente del Senato stanno per votare un emendamento che permette la caccia nei parchi.

Leggi tutto...

Tutela verde urbano via San Donà

Da una segnalazione di un cittadino, una lettera contro l'asportazione di alberi in via San Donà.

Leggi tutto...

Migrazione Ibis eremita

Riceviamo da Waldrappteam, referente del progetto in Italia e come responsabile della campagna contro la caccia illegale dell'Ibis eremita e riportiamo sui nostri canali:

Attualmente tre individui di Ibis eremita, un adulto (numero di riconoscimento 020) e due giovani (112 e 101) stanno migrando dall'Austria alla Toscana. L'ultima posizione nota è Trento.

Nei prossimi giorni altre dodici individui lasceranno Salisburgo per dirigersi verso la Toscana, percorrendo due possibili tappe: passando da Pordenone, Ferrara, Arezzo fino a raggiungere Orbetello, oppure passando per Trento, Verona, Modena e Pistoia ed infine Orbetello.

Essendo aperta la stagione venatoria la nostra più grande preoccupazione è che gli Ibis possano essere cacciati di frodo. Per questo volevo gentilmente chiedervi se poteste diffondere in qualsiasi moto possibile questo comunicato. In tutto il mondo solo 18 esemplari sono attualmente migranti, e questi pochi esemplari rappresentano un'enorme speranza nel ripopolamento di questa specie in Europa.

Pesca illegale alle Cave del Praello

Le attività del  Nucleo agenti zoofilo - ambientali  della Sezione LIPU di Venezia, in questo periodo di agosto non conoscono tregua.

Leggi tutto...

Osservazioni sul calendario venatorio regionale 2015-16

ENPA – LAC – LAV – LIPU BIRDLIFE ITALIA – WWF ITALIA

lo scorso 13 luglio 2015, con Dgr. numero 868, è stato emanato dalla Regione Veneto il calendario venatorio per la stagione 2015-2016. Anche alla luce della procedura Pilot EU PILOT 6955/14/ENVI – CALENDARI VENATORI, attivata nell’ottobre del 2014 e rafforzata dalla comunicazione del marzo 2015, la LIPU e le altre associazioni ambientaliste sopra riportate vogliono evidenziare la forte discrepanza tra i contenuti di tale calendario e le indicazioni e richieste della Commissione europea.

Leggi tutto...

Informazioni aggiuntive