Ambientalismo e Solidarietà

Come LIPU abbiamo sempre perseguito l’idea della cura del territorio e della difesa del “bene comune”. Per questo, il 15 marzo scorso, abbiamo promosso, insieme all’associazione Accipiter, la pulizia della spiaggia di S. Nicolò al Lido di Venezia.


Per una miglior riuscita dell’operazione, in accordo con la cooperativa “Il Lievito”, abbiamo deciso di chiedere la collaborazione dei rifugiati ora ospitati nella colonia Morosini agli Alberoni. Una ventina di loro, quasi tutti di origine pakistana, ha potuto partecipare volontariamente all’iniziativa. Ed è stata proprio la loro presenza che, a nostro avviso, ha costituito l’aspetto più positivo e caratterizzante di una mattinata che ha visto italiani e rifugiati lavorare assieme, in armonia.
L’esperienza si è rilevata utile per le Associazioni che, grazie al fondamentale apporto dei rifugiati, sono riuscite a portare a termine tutte le attività preventivate (pulizia, riparazione della recinzione, ampliamento dell’area di nidificazione...) e, anzi, ad estendere i lavori a tutta la spiaggia libera. E’ servita anche ai profughi stessi che hanno potuto, così, uscire dall’isolamento e
ricambiare, almeno in parte, col loro lavoro l’ospitalità ricevuta.

Un’esperienza che ha coniugato ambientalismo e solidarietà, dimostrando nei fatti che è possibile trasformare quello ad alcuni che può apparire come un problema in un reciproco beneficio.
Gli amici rifugiati, al termine dei lavori, sembravano più sereni e si sono dichiarati disponibili ad analoghe iniziative.

Ci auguriamo di poterle realizzare.

Informazioni aggiuntive