Progetto di conservazione del Fratino nell'Oasi di San Nicolò

E' partito quest'anno un ambizioso di conservazione del Fratino nell’Oasi di San Nicolò.
Il progetto, proposto da LIPU al Comune di Venezia che l’ha sposato in pieno, ha l’obiettivo di salvare il fratino: uccello in via di estinzione che nidifica sugli ultimi lembi di spiagge naturali. Dal momento che queste spiagge sono anche le poche spiagge libere del litorale si assiste ogni anno al fallimento totale o quasi totale delle nidificazioni. La mancanza di pulcini porta ad un crollo della popolazione e ad una progressiva scomparsa di questa specie.
La soluzione c’è e con la partecipazione di tutti può essere facile.

Si tratta in sostanza di destinare a questi uccelli delle aree, nelle quali possano nidificare senza che i nidi vengano schiacciati, le uova distrutte o predate e i pulcini inseguiti dai cani come avviene di solito. Negli ultimi anni infatti, dall’80”% al 100% delle uova è stata così distrutta!
La spiaggia è sufficientemente ampia per consentire questa temporanea separazione di spazi tra bagnanti e uccelli. Si tratta poi di una misura che viene a cessare alla fine della stagione di nidificazione, di solito verso la metà di luglio.  I risultati possono essere notevoli, specie se ogni bagnante si rende conto che il suo piccolo sforzo contribuisce significativamente.

Il progetto, coordinato dall’Osservatorio della Laguna del Comune di Venezia, ha preso concretamente il via a fine dicembre e vede oggi la collaborazione tra LIPU, Accipiter e i ragazzi del Teatro Marinoni, che hanno con entusiasmo sposato la causa della salvaguardia del litorale di San Nicolò.
Domenica scorsa, 11 volontari della LIPU, 10 del Teatro Marinoni e  1 di Accipiter hanno messo in opera i pali di delimitazione delle aree di nidificazione.

Grazie alla forte manodopera espressa dalle tre associazioni e alla collaborazione di Veritas, che mette a disposizione guanti e sacchi e si occupa dello smaltimento del materiale, domenica prossima (2 marzo) verrà realizzata  la pulizia dei tratti di spiaggia recintati. Obiettivo della LIPU è infatti che all’avvio delle nidificazioni, previsto da metà marzo, non sia più necessario entrare nei recinti per pulire (salvo eventi eccezionali), in modo che ogni disturbo inutile ai nidi sia evitato.
Domenica 2 marzo l’appuntamento è in spiaggia a San Nicolò a partire dalle 8h30. Tutti i cittadini che condividono l’esigenza di preservare la natura di San Nicolò sono invitati a partecipare. Informazioni e contatti sono disponibili sul sito internet del Comune di Venezia.

    Dr. Giampaolo Pamio

Informazioni aggiuntive