Ultime notizie:

Le gru passano sul Lido di Venezia

Giorni di eccezionali avvistamenti al Lido.

In questi giorni può capitare di essere sorvolati da stormi di gru. Il tempo nuvoloso spinge gli uccelli a volare a quote più basse e ad essere quindi meglio osservabili. Il transito osservato in questi giorni dagli ornitologi della LIPU è rilevante ed è forse il più cospicuo noto per il Lido. Passano in formazioni anche di cento uccelli ed è facile accorgersene perchè già in distanza si sente il coro dei richiami che le gru in formazione si lanciano tra loro. E' quello che è successo nella notte del 1 novembre, quando un grosso stormo è passato sul Lido alle 22h30 riempiendo di richiami il cielo nuvoloso. Una seconda osservazione di alcune gru ha gratificato il 2 novembre alcuni volontari LIPU all'opera nell'Oasi di San Nicolò. Il 3 novembre alle 11h15 sono passate sul Lido altre 69 gru, distribuite in una lunga e perfetta V, contate da un ornitologo ma soprattutto salutate dal grido di "buon viaggio" di un gruppo di bambini col naso in su. 

Le gru transitano sulla Laguna di Venezia dirette verso i loro quartieri di svernamento della sponda meridionale del Mediterraneo. Quelle che sorvolano il veneziano provengono dalle aree di nidificazione della Finlandia e dall'Ucraina, dove abitano le tundre e le paludi, ma anche il ricco mondo delle favole di quei paesi. La gru è infatti un uccello di rara bellezza ed eleganza, affascinante per le sue danze nuziali e i suoi richiami, che per pochi giorni all'anno anche i Veneziani, fortunati abitanti della Laguna, hanno il privilegio di ammirare, nel corso del loro lungo volo di migrazione.  Occhi al cielo dunque, e buono spettacolo!

Informazioni aggiuntive